Le officine creative d’Italia sul Corriere della Sera

Le officine creative d’Italia sul Corriere della Sera
1 Febbraio 2016 Claudio Cocuzza

Descritti come “repubbliche libere”, sul Corriere della Sera (inserto La Lettura, Vincenzo Trione parla degli spazi alternativi italiani come dei pirati che navigano in mare aperto ma al tempo stesso li immagino all’attacco all’establishment.

Si parla di noi e di tutte le altre realtà nazionale. A Torino: CAP10100, Cavallerizza Reale, Cripta 747, Officine Corsare, Progetto Diogene. A Biella: Love Difference. A Milano: Artkademy, Macao, Edicola Radetzky, [BOX]. A Bologna: Xing. A Bolzano: Lungomare. A Dro: Centrale Fies. A Venezia: Sale Dock. A Vittorio Veneto: Codalunga. A Firenze: Base. A Roma: Museo dell’Altro e dell’Altrove. A Napoli: l’Asilo. A Palermo: L’A Project, VHS / Von Holden Studio.

Art director, bike maker rigorosamente in acciaio, ciclista della domenica. Founder di + ADD DESIGN oltre che di BOCS, CONTEMPORANEO low cost art gallery e Scuola FuoriNorma.