HATORI YUMI con WHITE SUSPENSION al BOCS

HATORI YUMI con WHITE SUSPENSION al BOCS
19 ottobre 2017 Claudio Cocuzza

La performance del sound artist palermitano arriva a Catania al BOCS, Box Of Contemporary Space.

Dopo la presentazione a Palermo (N38E13) del progetto di ricerca ”White Supension” di Hatori Yumi in collaborazione con N38E13, la sound performance WS transita sulle coordinate del BOCS di Catania.

Sabato 28 ottobre con due live performance, alle ore 18.00 e alle ore 20.00 presso lo spazio BOCS l’artista palermitano presenterà il suo ultimo progetto curato da Mike Watson.

In White Suspension, Hatori Yumi, (vero nome Fabio Lattuca), avvolge l’ambiente in un “rumore bianco” attraverso il coinvolgimento del pubblico in un’esperienza multisensoriale intensa; come sempre l’artista utilizzerà una combinazione di luce e suono per creare un’esperienza audiovisiva avvolgente volta a offrire una visione più ampia dello spazio in cui essa si svolge.

L’intensità creata dalla miscela di frammenti di suoni e di luce stroboscopica, mira sia a bloccare che a liberare, ma soprattutto a offrire un’esperienza unica che ogni spettatore vive individualmente e quindi in modo personale.

Curata da Mike Watson, saggista e critico con anni esperienza nella curatela di eventi di rilievo (è stato curatore anche per la 55° e 56° Biennale di Venezia), e prodotta in collaborazione con N38E13, White Suspension è la prima performance di un più ampio progetto che prevede una

ricerca sul suond in tutta in Italia, per espandersi successivamente anche all’estero ricreando l’esperienza in diversi territori e contesti sociali.

A supporto del progetto è stato lanciato anche un crowfunding al quale sarà possibile partecipare con contributi di differenti importi e diverse ricompense ai donatori: da un giorno di workshop con Hatori Humi, a un video d’artista su supporto micro sd firmato e inviato ai donatori. Qui li link: https://www.beartonline.com/projects/1511

“Hatori Yumi mira a ritornare alla pratica artistica che interroga e libera, attraverso la sincopazione e la dissonanza e il contrasto della luce e del buio; il paesaggio sonoro creato, a volte armonioso, a volte al contrario quasi oppressivo crea un momento di tensione in cui il divario tra pubblico e opera d’arte è eliminato nel momento stesso in cui suono e luce definiscono i confini del corpo”.

Mike Watson

Visita il sito di N38E13.

Art director, bike maker rigorosamente in acciaio, ciclista della domenica. Founder di + ADD DESIGN oltre che di BOCS, CONTEMPORANEO low cost art gallery e Scuola FuoriNorma.